Fiorentina: Commisso lontano dall'idea di restyling dello stadio Franchi

Scritto da Luca Bubani  | 

La Fiorentina di Cesare Prandelli è tornata al successo in campionato, grazie al 2-1 contro il Crotone. Una sfida dai due volti che ha visto i viola avanti agevolmente nella prima metà di gara e particolarmente in difficoltà nella seconda tanto che il presidente Rocco Commisso, presente in tribuna, non sarà certo rimasto contento della prestazione.

E per il numero uno dei toscani il pensiero non va solamente al campo, ma anche a quello che si sta verificando negli uffici amministrativi cittadini per quanto riguarda il progetto del nuovo stadio. Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, ha dichiarato: "C'è grande sintonia, lavoriamo insieme, sono molto contento di questo incontro. Abbiamo deciso di lanciare un piano strategico di sviluppo per Campi Bisenzio. E sullo stadio abbiamo detto che c'è condivisione tra me, il presidente Giani e il sindaco di Campi Fossi sulla priorità del restyling del Franchi che è uno stadio di opera pubblica. Io ho il dovere di andare avanti". 

Lo stesso primo cittadino, parlando a margine dell'incontro tenutosi a Palazzo Vecchio col presidente della Regione Eugenio Giani e il sindaco di Campi Bisenzio Emiliano Fossi, ha anche aggiunto: "Se la Fiorentina riterrà di presentare un progetto su Campi ai sensi della legge Lotti-Nardella siamo pronti congiuntamente anche a accoglierla". Quale sarà la valutazione finale della proprietà della Fiorentina?


💬 Commenti