Calciomercato Milan-Investcorp: tutti i nomi nel mirino

Scritto da Fabio Semprini Cesari  | 

E' ormai notizia di pubblico dominio ed imminente in termini temporali (si parla di Maggio per l'ufficialità), l'arrivo del fondo Investcorp al timone di comando della sede di via Aldo Rossi e non può che destare curiosità se il diktat sarà 'continuità o rivoluzione'. Con le prime indiscrezioni ci saranno le conferme per l'area dirigenziale con il Direttore tecnico Paolo Maldini e il Direttore sportivo Frederic Massara confermati dato l'eccellente lavoro svolto fino a questo momento e stessa sorte toccherà al prezioso scouting Moncada.

In termini di mercato si parla di almeno 4 o 5 innesti di valore per aumentare la competitività dell'attuale rosa, con obiettivo dichiarato lo scudetto. Gli arabi metterebbero a disposizione per il calciomercato almeno 300 milioni di euro. Il fondo del Bahrain vorrebbe puntare su rinforzi di qualità, ma senza colpi di testa.
 
Elliott, infatti, ha dimostrato che si possono ottenere risultati anche senza spendere cifre folli. In ogni caso si può sicuramente effettuare un salto di qualità, avendo maggiore potere d'acquisto sul mercato. Si fanno già alcuni nomi, come ad esempio quello di Sterling, attaccante del Manchester City, e Isco, centrocampista del Real Madrid. Gli agenti stanno proponendo i loro assistiti al Milan, avendo percepito il possibile ricco cambio societario.

Il club rossonero potrebbe dunque diventare il principale protagonista del prossimo mercato estivo non solo in Italia, ma anche a livello internazionale. Il marchio "Milan" è uno dei più importanti al Mondo e la possibile rivoluzione societaria starebbe attirando molti giocatori e procuratori. Tra i profili seguiti non va dimenticato quello di Marco Asensio. Il maiorchino ha un contratto in scadenza nel 2023 e il suo prezzo di 30 milioni di euro è accessibile per le casse rossonere. Florentino Perez, presidente del Real Madrid, vuole avere prima la certezza di prendere Kylian Mbappe dal PSG per poi dare il via libera alle uscite. 

I rossoneri sono alla finestra, anche perchè non sono poi così convinti di tenere Brahim Diaz, che ha disputato una stagione particolarmente negativa. Per Asensio, invece, ci sarebbe da risolvere il nodo ingaggio, ma con gli arabi potrebbe cambiare tutto. Altri nomi nel mirino: alcuni per trattative già impostate da tempo come Sven Botman e Divock Origi, altri per sfruttare la possibilità di un extra-budget messo a disposizione dalla nuova proprietà. Alcuni esempi: Haller, attaccante dell’Ajax, o Nkunku, punta del Lipsia, oppure, ancora, Nicolò Zaniolo della Roma. Acquisti che porterebbero ad elevare la competitività della rosa rossonera e a far aumentare il valore del brand Milan a livello globale: non dimentichiamoci che, se le cifre fossero confermate, il fondo acquisterebbe il Milan per una cifra vicina ad 1,1 miliardi di euro e anche se nell'ipotesi di una rivendita futura deve esserci per forza un guadagno ....Elliot insegna....


💬 Commenti