Calciomercato Milan: De Ketelaere sempre più difficile

Scritto da Fosco Marzoli  | 

Lo scorso campionato è stato sicuramente pieno di emozioni e lo scudetto è stato assegnato solo all'ultima giornata con il Milan che è tornato a festeggiare dopo tanti anni. Ma cosa è cambiato nel Milan in questa finestra di mercato? I rossoneri, dopo un meritato scudetto, hanno dovuto comunque alzare il livello e il tecnico Stefano Pioli si sta accontentando di un budget inferiore a quello di Juventus ed Inter.

La dirigenza è riuscita a piazzare diversi colpi e altrettanti, si dice, siano in chiusura. Divock Origi è stato prelevato a parametro zero dal Liverpool e sarà un ottimo attaccante anche per il futuro della squadra visto che Olivier Giroud sembra intenzionato a rimanere il titolare della squadra. Per la fascia destra Alessandro Florenzi è stato riscattato con il "Diavolo" che ha pagato alla Roma i 2 milioni di euro previsti.

E’ rientrato invece dal prestito Adli, centrocampista francese che era stato fatto maturare al Bordeaux; ora, però, la dirigenza lo ha richiamato per dargli più spazio. Tre giocatori che sono partiti per altre destinazioni sono Kessie, Castillejo e Caldara, i primi due sono stati acquistati a zero rispettivamente da Barcellona e Valencia mentre il difensore italiano è stato mandato in prestito allo Spezia. 

I nomi maggiormente seguiti dalla dirigenza sono quelli di Charlse De Ketelaere, del Club Brugge, e Renato Sanches, del Lille: il primo sembra essere vicino all'arrivo a Milano, mentre il portoghese sembra più vicino al PSG. Tra le iniziali voci di mercato c’era anche quella relativa a Sven Botman, che ha accettato l’offerta del Newcastle. Per un Milan che vorrà rimanere al top e che intenderà risalire le gerarchie in Champions League serviranno altri colpi in entrata cosa che sanno bene i dirigenti Paolo Maldini e Frederic Massara.  
 


💬 Commenti