Calciomercato Fiorentina: Commisso ha operato nell'interesse del club

Scritto da Alex Alessandrini  | 

La cessione di Dusan Vlahovic alla Juventus continua a far discutere, ma se da un lato ci sono i tifosi delusi dalle scelte fatte dai vertici della società toscana, dall'altra ci sono le attente valutazioni fatte dal club per il bene del club stesso. Il Presidente Rocco Commisso, tanto criticato dalla piazza viola, ha 'liberato' il serbo per chiudere una operazione finanziaria importante.

Proprio il numero uno dei toscani ha spiegato: "È stata una questione complicatissima per me e per chi lavora per la Fiorentina. Perché un giorno Dusan si arruffiana con i tifosi, poi... Io sono tornato a fine novembre per cercare di chiudere questo contratto, ma i suoi procuratori sono stati disonesti e bugiardi. Dopo le prime tre ore pensavo fosse stato un incontro positivo, da cui poi mi aspettavo risposte. Il giorno dopo ci siamo dati appuntamento per chiuderlo e invece di avvicinarsi a quello che era stato negoziato nei mesi precedenti loro ci hanno regalato una bella sorpresa dicendoci che Dusan voleva 8 milioni netti all'anno". 

Commisso ha continuato: "Così come i procuratori, che hanno aumentato le loro richieste. Volevano l'esclusività sulla cessione. I nostri uomini sono stati più volte a trattare in Inghilterra con vari club, ma ogni volta che arrivava un'offerta i procuratori e il ragazzo la rifiutavano. Loro avevano l'intenzione di andare a scadenza e rovinare la Fiorentina, come sta succedendo spesso adesso. Volevano farsi ricchi sulla nostra pelle. Se la cessione alla Juve è stata una buona operazione? Più che buona, buonissima! Un capolavoro. La Fiorentina ha 75 milioni di ricavi, questa operazione vale il 100% dei nostri ricavi. La Fiorentina avrà questi soldi nello spazio di tre anni e si potrà arrivare a 80 milioni. È il più grande trasferimento mai fatto a gennaio e ci dà l’opportunità di guardare al futuro e non più al passato".


💬 Commenti