Bologna Calcio: Antov ha accettato subito il trasferimento

Scritto da Alex Alessandrini  | 

Il Bologna ha chiuso il proprio mercato invernale senza grandi sussulti e soprattutto senza quell'attaccante centrale che tanto era richiesto dal tecnico Sinisa Mihajlovic. La dirigenza ha fatto il possibile, ma forse potrebbe non bastare tanto che il Coordinatore dell'area tecnica dei rossoblu Walter Sabatini si è preso le proprie responsabilità.

Nel frattempo Angelo Cristofoletti, agente e intermediario di mercato, che ha curato l'operazione per il trasferimento del difensore Valentin Antov, proprio al Bologna, ha dichiarato: "E' stata una trattativa lampo iniziata domenica e che si è poi protratta l'intera notte. Tutto parte da lontano, nel senso che il ragazzo aveva riscosso l'interesse di vari club italiani dopo le grandi prestazioni in Europa League contro la Roma. Per la nostra agenzia Football Factory curavo questa trattativa anche per i miei rapporti consolidati col club e col presidente Ganchev e ho avuto l'intuizione di avviare un discorso con un club italiano importante che era molto interessato a Antov già ai primi di gennaio e che era proprio alla ricerca di un difensore centrale giovane di piede destro e che avesse già esperienza internazionale". 

L'agente del classe 2000 arrivato dal CSKA Sofia, ha anche aggiunto: "Questa trattativa ha avuto un momento di stallo nel pomeriggio di sabato e allora ho deciso di proporlo al Bologna perchè ritenevo che le qualità tecniche del ragazzo si avvicinassero all'idea di calcio di Mihajlovic e del direttivo tecnico dei rossoblù. Così ho avuto contatti con la società emiliana e nella giornata di domenica abbiamo intavolato questa operazione che è andata avanti tutta la notte per poi trovare una quadra nella giornata di lunedì. Le problematiche erano tante, la lingua, le culture diverse e soprattutto il fatto che il CSKA Sofia si sta giocando il campionato. Privarsi del proprio capitano non era proprio semplice. Insieme col presidente Ganchev ho parlato col ragazzo e così anche la società ha capito che il progetto Bologna era interessante, con la possibilità per il ragazzo di lavorare con un tecnico preparato come Mihajlovic che non ha mai guardato la carta d'identità dei calciatori allenati. Fondamentale è stato l'appoggio del presidente Ganchev che con grande rapidità è riuscito a convincere tutto il board del CSKA Sofia e un plauso anche al management del Bologna che ha fatto questa operazione lampo e a fari spenti". Antov nonostante la giovane età viene già considerato un leader difensivo accostato, per caratteristiche, a Milan Skriniar dell'Inter.


💬 Commenti