Calciomercato Bologna: Bigon frena le operazioni in entrata

Scritto da Alex Alessandrini  | 

Il Bologna di Sinisa Mihajlovic, anche in occasione del match di campionato contro il Genoa, sta continuando a mettere in luce problemi importanti. La squadra ha pericolosamente rallentato tanto che proprio l'allenatore ha iniziato a chiarire che questo gruppo dovrà lottare ancora una volta per non retrocedere.

Una consapevolezza offerta ai media per trasmettere anche ai giocatori della rosa che la seconda metà di stagione sarà fatta di sofferenza e di intensità assoluta. Dopo la mossa di mercato in difesa che ha visto l'addio di Stefano Denswil, tornato al Club Brugge, e l'arrivo di Adama Soumaoro dal Lille, oltre al rientro dal Portogallo di Musa Juwara, la dirigenza potrebbe essere costretta a non fare molto altro.

Tutti sanno che serve una prima punta che permetta di rifiatare a Rodrigo Palacio, ma il Direttore sportivo Riccardo Bigon ha frenato: "Dobbiamo fare un discorso più ampio. In Italia si pensa al mercato tutti i giorni, ma il periodo è difficile: Bayern, Manchester City e Liverpool non faranno nulla e non possiamo pensare di fare follie. Se ci sarà qualcosa da aggiungere e riusciremo a incastrare alcuni tasselli, potremo fare qualcosa come in difesa. Altrimenti dovremo contare sulle nostre forze". Dunque i vari Pellegri, Inglese, Torregrossa e Zaza sembrano allontanarsi.


💬 Commenti