Champions League: Midtjylland-Atalanta 0-4, la Dea torna a volare

Il primo ostacolo dei nerazzurri, in questa nuova edizione della Champions League erano i danesi del Midtjylland, ma alla fine la squadra di Gian Piero Gasperini ha fatto pienamente il proprio dovere imponendosi in casa della cenerentola del torneo con un netto e indiscutibile 0-4 frutto della solita gara all’attacco dell’Atalanta.

Alla MCH Arena di Herning la formazione bergamasca è stata accolta da un meteo inclemente, una pioggia battente, ma alla fine va detto che i nerazzurri si sono imposti dimostrando grande superiorità. I padroni di casa nulla hanno potuto contro l’organizzazione della squadra italiana passata in vantaggio al 26′ con Zapata.

Passano solamente dieci minuti e il “Papu” Gomez raddoppia. La pratica è già chiusa prima della fine del tempo visto che anche Luis Muriel si regala una personale marcatura al minuto 42. Nella ripresa completa la festa il gol del neo acquisto della “Dea”, Miranchuk (89’). Nell’altra sfida del Gruppo D Ajax-Liverpool termina 0-1 con una autorete di Tagliafico.

IL TABELLINO
MIDTJYLLAND-ATALANTA 0-4
Marcatori: 26’ Zapata (A), 36’ Gomez (A), 42’ Muriel (A), 44’ st Miranchuk
Midtjylland (4-2-3-1): Hansen; Andersson, Sviatchenko, Scholz, Paulinho; Onyeka (42’ st Kraev), Cajuste (31’ st Madsen); Dreyer, Sisto (42’ st M. Anderson), Mabil (31’ st Vibe); Kaba (15’ st Evander). A disp.: Ottesen, Cools, James, Andersen, Dyhr, Isaksen, Sery. All.: Priske.
Atalanta (3-4-1-2): Sportiello; Toloi, Romero (41’ st Palomino), Djimsiti; Hateboer, De Roon, Freuler (35’ st Pessina), Gosens; Gomez (23’ st Pasalic); Muriel (23’ st Ilicic), Zapata (35’ st Miranchuk). A disp.: Rossi, Lammers, Mojica, Depaoli, Ruggeri. All.: Gasperini.
Ammoniti: Sisto (M), Romero (A)
Espulsi: nessuno
Arbitro: Dias

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *