Lazio: Inzaghi ora vuole battere nuovi record

Simone Inzaghi ha cullato, almeno per un momento, la possibilità di cucire sulle maglie della Lazio lo scudetto, ma dopo il lockdown la squadra è rientrata in campo completamente scarica. I risultati purtroppo hanno definitivamente allontanato i biancocelesti dal loro sogno, ma ora bisogna guardare avanti, verso nuovi traguardi.

E proprio l’allenatore della formazione capitolina ha spiegato il suo punto di vista: “Si è rivista la Lazio che conoscevamo prima, con i cambi in panchina e la rosa adeguata per fare queste partite. Accordo tra Immobile e Luis Alberto sul rigore? Sono talmente legati che sia un patto tra di loro. Non so cosa avevano in mente“.

Inzaghi ha aggiunto: “Non vogliamo arrivare quarti, la squadra non lo merita per quel che ha fatto. Abbiamo record da battere, per Immobile (classifica cannonieri) e Luis Alberto (classifica assistman): ma loro sanno che se non avessero i loro compagni non potrebbero puntare a questi obiettivi. Sono 4 anni e non ridurrei tutto a quest’anno. Anche se c’è la vittoria in Supercoppa, il record di vittorie e di punti e la qualificazione in Champions. Questi ragazzi sono speciali. Dispiace che non ci siano i nostri tifosi, un grande traino per noi grazie all’ambiente unito e coeso anche in trasferta. Speriamo che a settembre possano tornare allo stadio“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *