Empoli Ladies: Marco Landi spera nella valorizzazione del movimento

La pandemia ha fermato il mondo del calcio inaspettatamente, ma ora tutto, o quasi, potrebbe ripartire. La Serie A femminile vorrebbe recuperare il tempo perduto dopo avere visto interrompere la stagione alla sedicesima giornata. Nell’occasione l’Empoli Ladies aveva terminato il match casalingo contro il Tavagnacco sul punteggio di 1-1.

Per le toscane il momento non era dei migliori, ma comunque la posizione in classifica era positiva visti i 19 punti a parimerito con l’Inter Women. Ora la formazione azzurra vuole tornare il prima possibile alla normalità anche se il Direttore sportivo della società ha mandato un messaggio importante: “Credo sia arrivato il momento di creare una lega con i club più importanti, come già esiste in Spagna, Francia e Olanda. Così si potrebbe valorizzare il marchio, i diritti tv e intercettare nuovi sponsor. Tutte le società accompagnano con simpatia il calcio femminile, ma servono i contributi, basterebbe lo 0,5 % dei diritti tv per avere una spinta decisiva“.

Marco Landi ha anche aggiunto: “Professionismo? Le società sarebbero pronte a gestire questa rivoluzione storica, avrebbero le basi economiche per indirizzare tutto nel verso giusto, mentre oggi rischiamo di lavorare per i club stranieri perché non abbiamo armi se arriva il PSG di turno e si porta via una mia calciatrice senza alcun tipo di risarcimento. Ringrazierò sempre Simonetti per quello che ha dato alla squadra, qui è cresciuta e l’abbiamo valorizzata al massimo, ma non vedo come la Roma possa lasciarla ancora in giro. Boglioni e Anghileri sono della Juve, ma non abbiamo ancora parlato del loro futuro. Baldi? Le abbiamo fatto un’offerta per restare, ma lei vuole tentare nuove esperienze e aspettiamo di sapere le sue intenzioni comprendendo il suo stato d’animo“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *