Rivoluzione Juventus: Nasi presidente e Cristiano Ronaldo sacrificato

Scritto da Stefano Ceccarelli  | 

Secondo i ben informati in casa Juventus sarebbe prossima una rivoluzione totale. Dopo una stagione deficitaria, infatti, i vertici del club bianconero avrebbero deciso di cambiare rotta. Il presidente di Exor, John Elkann, si sarebbe preso l'incarico di valutare la situazione nel suo complesso, valutando le mosse più appropriate in vista della prossima stagione.

Andrea Agnelli, attuale presidente, potrebbe lasciare e il suo posto potrebbe essere preso dal cugino Alessandro Nasi. Quest'ultimo, quarantaseienne, attualmente ricopreso il ruolo di vice-presidente di Exor, è amministratore e socio dell'olandese Giovanni Agnelli Bv, al vertice della finanziaria presieduta da John Elkann, che a sua volta controlla Fca.

In pratica la rivoluzione sembra essere iniziata e con Agnelli a lasciare i bianconeri dovrebbero essere anche il Direttore sportivo Fabio Paratici e il vice-presidente Pavel Nedved. A livello di squadra ci sarebbe poi l'intenzione di chiudere il rapporto con Cristiano Ronaldo, nonostante un contratto in scadenza a Giugno 2022. La Juventus, quella che conta, sembra pronta a restituire a Paulo Dybala il ruolo di leader e a Federico Chiesa e Dejan Kulusevski posizioni importanti al fianco della "Joya".


💬 Commenti