Calciomercato Milan: Kiwior nuovo nome per Pioli

Scritto da Fabio Semprini Cesari  | 

 Il calciomercato estivo è ormai al fischio finale ed il Milan deve ancora completare il suo organico. Nonostante il tecnico Stefano Pioli, abbia detto come numericamente la rosa vada bene così, è evidente la mancanza di un difensore centrale e di un centrocampista al posto di Kessie. I dirigenti rossoneri, Paolo Maldini e Frederic Massara, sono al lavoro per scovare i giusti profili su cui puntare.

Per la difesa Abdou Diallo ed Evan N'Dicka sono nomi sondati in questo calciomercato estivo, ma nessuno dei due arriverà alla fine, il primo, infatti, non è sembrato così convinto di lasciare il PSG per approdare al Milan ed il secondo, invece, preferisce accasarsi nella prossima stagione a parametro zero: rimarrà, pertanto, un altro anno all'Eintracht Francoforte in attesa che il 30 giugno 2023 scada il suo contratto. Nelle ultime ore il Milan sembra aver rimesso in piedi l'operazione di calciomercato imbastita, a luglio, con il Tottenham per l'arrivo in rossonero di Japhet Tanganga. Un mese fa la trattativa si era fermata perché gli 'Spurs' erano intenzionati a cedere il giocatore soltanto a titolo definitivo o, al massimo, in prestito con obbligo di riscatto per un totale di 20 milioni di euro. Il Milan, al contrario, vorrebbe prenderlo in prestito con diritto di riscatto per un totale di 13-15 milioni di euro. C'è distanza, quindi, sia sulla valutazione del giocatore sia sulla formula del trasferimento. Bisognerà attendere gli ultimi giorni di mercato, la cosa certa che ad oggi i minuti con Antonio Conte sono stati zero.

Tanganga può giocare da centrale e da terzino destro. Il Milan, in realtà, in questo calciomercato vorrebbe trovare però un giocatore mancino che, all'occorrenza, possa anche disimpegnarsi da terzino sinistro. Questo perché il "Diavolo" sta trattando la cessione di Fodé Ballo-Touré al Galatasaray. Il vice Theo non era tecnicamente in vendita, ma i turchi sembrano essere interessati a portarlo in giallorosso. Motivo per cui i rossoneri, che potrebbero realizzare una plusvalenza cedendo una riserva poco utilizzata da Pioli, vorrebbero un centrale in grado di allargarsi anche sull'estero. Coprendo, quindi, due ruoli con un colpo solo.

Possibile, dunque, che il Milan in questa sessione di calciomercato voglia sfruttare gli ottimi rapporti con lo Spezia dopo le cessioni in prestito di Mattia Caldara e Daniel Maldini per arrivare a Jakub Kiwior. Classe 2000, il polacco è mancino e può giocare centrale, terzino nonché mediano davanti la difesa. Piace a Maldini e Massara e ha un ingaggio più che sostenibile (800mila euro netti a stagione). Saltata la sua cessione al West Ham per 12 milioni di euro, potrebbe approdare in rossonero per la medesima cifra, ma in un'operazione in prestito con diritto di riscatto. Sul giocatore c'è anche l'interesse forte della Roma, che metterebbe sul piatto contropartite tecniche come i promettenti giovani Filippo Tripi e Cristian Volpato.
 


💬 Commenti