Calciomercato Udinese: De Paul bloccato dalla dirigenza

Scritto da Simone Beltrambini  | 

L'Udinese, come le maggiori società di calcio del Mondo, sta attraversando un momento complicato. Con gli stadi chiusi da quasi un anno le finanze hanno subito un duro colpo, un colpo che ha toccato anche il mercato giocatori. Se fino a poco tempo fa alcuni elementi cambiavano maglia per 40-50 milioni ora certe operazioni sono bloccate con la speranza che tutto torni a girare come prima della pandemia.

A Udine la dirigenza ha deciso di togliere dal mercato il suo maggiore talento, quel Rodrigo De Paul che è stato accostato a grandi club come Inter, Milan e Juventus. Il Responsabile dell’Area Tecnica dell'Udinese Pierpaolo Marino, sul futuro dell'argentino è stato estremamente chiaro: "Il mercato in periodo di pandemia è veramente povero, e più è grande il club maggiore è la crisi che lo ha attanagliato". 

Il dirigente dei friulani ha poi proseguito: "Per le big è dunque impossibile, al momento, investire grandi cifre. De Paul è un top 11 della serie A e titolare inamovibile nella Nazionale argentina, non può essere regalato specie nel contesto di questa crisi. Non abbiano ricevuto offerte congrue per questo motivo, altrimenti avremmo fatto più fatica a non cedere i nostri gioielli. Rodrigo sta dimostrando un attaccamento e una serietà straordinari, è un leader che rappresenta un obiettivo di emulazione per tutti. Siamo felicissimi di averlo con noi e che questo tipo di mercato non ci metta più di tanto in difficoltà".


💬 Commenti