Champions League: Salisburgo 1 - Milan 1

Scritto da Redazione  | 

Il pareggio non è un brutto risultato, ma da questo Milan ci si aspettava qualcosa di più.

Certo, era una trasferta impegnativa, anche alla luce delle energie psicofisiche del derby, ma la squadra non ha giocato molto bene, molti singoli sono stati sotto le loro aspettative.

Buona gara di Alexis Saelemaekers, premiato come MVP dall'UEFA. Generoso in fase difensiva, presente in quella offensiva.

Alla luce del risultato dell'altro scontro del gruppo E, si poteva e si doveva fare di più anche se non sarà facile per nessuno giocare su questo campop.

Questo il tabellino.

SALISBURGO (4-3-1-2): Kohn; Dedic, Solet (42' pt Bernardo), Wober, Ulmer; Capaldo, Seiwald, Kjærgaard; Kameri ( 21' st Gourna-Douath); Okafor (48' st Adamu), Fernando (20' st Sesko). A disposizione: Mantl, Stejskal, Walke, Baidoo, Pavlovi?, Pi?tkowski, Van der Brempt, Y. Diarra, Bernede, Koita, Simic. All.: Jaissle

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria (13' st Dest), Kalulu, Tomori, Theo Hernández; Tonali, Bennacer (14' st Pobega); Saelemaekers (34' st Messias), De Ketelaere (26'st Brahim Diaz), R. Leao; Giroud (12' st Origi). A disposizione: Mirante, Jungdal, Ballo-Touré, Gabbia, Kjær. All.: Pioli

ARBITRO: Jovanovic (Ser)

MARCATORI: 28' pt Okafor (S), 40' pt Saelemaekers (M)

Ammoniti: Capaldo, Gourna-Douath (S); Tomori, Calabria, Brahim Diaz, Origi (M); Recupero: 1' pt, 4'st.

Fikayo Tomori: "È stata una partita come ce la aspettavamo. Loro sono forti sul pressing, veloci davanti, sanno andare in profondità. Penso che abbiamo giocato bene, potevamo fare meglio ovviamente, ma un punto qua è difficile da prendere. Quindi siamo felici, ma possiamo fare meglio. Non mettiamo giù la testa quando andiamo in svantaggio”

Mister Pioli: “Si tratta di un buon risultato, anche se volevamo vincere. Loro sono partiti meglio soprattutto sulle seconde palle, poi siamo cresciuti. Purtroppo non abbiamo fatto una prestazione di alto livello, potevamo fare meglio. I ragazzi sono i primi a sapere quando giochiamo bene e quando no, ci è mancata un po’ di lucidità nelle giocate tecniche. Abbiamo subito le loro ripartenze dove loro sono molto forti”.

Appuntamento fra una settimana, Mercoledì 14 Settembre a San Siro il Milan ospiterà la Dinamo Zagabria, capolista del gruppo E, dopo l'1-0 al Chelsea ieri sera.


💬 Commenti