La lotta dei bomber della Serie A

Scritto da Redazione  | 

Foto: Pixabay

Essere goleador è la massima aspirazione nel mondo del calcio. Nonostante andare in goal sia l'obiettivo di ogni squadra, farlo con frequenza è una rara dote. Nel campionato italiano 2021-22, orfano dello scorso capocannoniere, quel Cristiano Ronaldo che ha lasciato la Juventus la scorsa estate per tornare al Manchester United, quest'anno sta avendo luogo una lotta interessante tra due calciatori che prima d'ora non avevano mai battagliato tra di loro, soprattutto per una questione di età. Si tratta di Ciro Immobile e Dusan Vlahovic, che in questo momento sono rispettivamente il primo e il secondo nella classifica cannonieri del campionato italiano. 

Re Ciro a comando della classica italiana di capocannieri

Con 19 reti, al comando della classifica si trova il laziale Ciro Immobile, il quale ha praticamente giurato fedeltà eterna ai colori bianco celesti da tempo e che, in questo momento, è il maggiore favorito alla vittoria del titolo di massimo goleador della Serie A, se diamo un'occhiata alle quote più calde del calcio scommesse disponibili a metà febbraio. Nato nel 1990, il ragazzo di Torre Annunziata, cresciuto ai primordi della sua carriera calcistica nella Juventus, ha trovato a Roma il posto ideale dove esprimere al meglio il suo gioco. Dopo una serie di esperienze di vario tipo in Italia, tra le quali spicca quella al Torino, dove fu capocannoniere nel 2013-14, Immobile ha vissuto alcune avventure fuori dall'Italia nelle quali non ha reso come ci si aspettava. Una volta tornato in Serie A nell'estate del 2016, momento in cui firmò per la Lazio, il campano è esploso definitivamente, come dimostrano i 142 goal segnati finora in 198 match giocati con i bianco celesti. Immobile è il terminale offensivo ideale per un tecnico come Maurizio Sarri, abilissimo a esaltare la prima punta. Già vincitore in tre occasioni della classifica goleador in Italia, il laziale punta al poker, un'impresa praticamente mai riuscita a nessun attaccante in Serie A dai tempi di Gunnar Nordhal, che negli anni '50 trionfò in ben cinque occasioni.

Vlahovic a contendere il titolo di capocanniere

Per vincere quest'anno, tuttavia, Immobile dovrà guardarsi da un Dusan Vlahovic che sta dimostrando tutto il suo valore. A soli 22 anni, esattamente dieci in meno del laziale, il centravanti serbo da poco passato dalla Fiorentina alla Juventus sta facendo vedere a tutti di che pasta è fatto. La sua abilità nell'andare in goal si combina anche con delle capacità innate di fare reparto da solo, fornendo così un punto di riferimento importante alla sua squadra. Fortissimo fisicamente e dotato di un sinistro preciso e potente, il serbo ha segnato fino a questo momento solo un gol in meno di Immobile, e il suo passaggio a una realtà esigente come quella bianconera sembra non averlo perturbato per niente. Il suo impatto nella squadra di Massimiliano Allegri è stato devastante, come dimostrato dal suo goal al debutto, e la sua capacità di associarsi con gli altri attaccanti, primi tra tutti Paulo Dybala e Alvaro Morata, lo rende un centravanti completo e che partecipa alla manovra.

Davanti di ben cinque reti rispetto a Giovanni Simeone, il serbo è in questo momento l'unico giocatore che può davvero insediare Immobile nella lotta al titolo di capocannoniere. 


💬 Commenti