Guro Pettersen: il portiere norvegese difende i pali del Pitea

Scritto da Simone Beltrambini  | 

Il calcio al femminile continua a guadagnare consensi. Dopo i campionati del Mondo di Francia 2019 che hanno visto tra le squadre protagoniste anche l'Italia arrivata fino ai quarti di finale della manifestazione, l'interesse per il calcio in rosa ha assulto una valenza sempre maggiore tanto che la Serie A diventerà professionistica dalla stagione 2022-2023.

In altri paesi il professionismo al femminile è già un dato di fatto, ma non per tutti. Tra le giocatrici esperte del calcio norvegese c'è Guro Pettersen, numero uno scandinava che attualmente è tesserata per la formazione del Pitea Idrottsforening. Con la maglia del suo club, viste le ventinove primavere, ha visto come il calcio femminile è cambiato nel corso degli ultimi anni.

Anche il suo ruolo è diventato più importante. Guro, nata il 22 Agosto del 1991 a Tromsoe, in Norvegia, è anche portiere della Nazionale di calcio femminile del suo paese. In questo 2020 con la maglia del suo attuale club nella Damallsvenskan (il campionato maggiore del paese) ha collezionato 20 presenze. Per lei il futuro appare ancora con la squadra attuale e il sogno sarebbe bissare il successo in campionato del 2013 quando difendeva i pali dello Stabaek. In carriera ha giocato per più di 7.400 minuti.


💬 Commenti