Juventus Women: Cristiana Girelli come Robert Lewandowski

Scritto da Simone Beltrambini  | 

La Juventus Women di quest'anno è una squadra ancora più solida che in passato. Le bianconere, dopo avere complicato la vita al Lione in Champions League, hanno vinto 13 partite su 13 in campionato facendo capire che in Serie A sarà dura per chiunque. Il merito dei risultati della formazione bianconera è anche della sua attaccante regina, Cristiana Girelli.

La giocatrice classe 1990 di Gavardo, che in queste tredici gare ha segnato ben 15 reti, ha raccontato i suoi 211 gol in carriera: "I numeri a volte sono freddi. Ma questa volta ho voluto ricordarlo perché fa parte di me e della mia carriera e di questi anni che mi hanno portato a questi risultati. Spero di aumentare questa cifra e di giocare ancora per molti anni".

L'attaccante bianconera ha anche aggiunto: "Sono sempre stata juventina. Poi possiamo dire che tra Brescia e Juve il cuore batte per la squadra della mia città. Ma sono nata con il poster di Del Piero in camera. Ho sempre sognato di vestire quella maglia. Così come quando vedevo Baggio con la 10 del Brescia ero entusiasta. Sono sempre stata della Juventus, tranne quando ci ho giocato contro. Ultimamente ho cambiato il mio modo di giocare. Ora ho più caratteristiche da falso nueve e mi sento un po’ simile a Lewandowski o Dzeko. Ibra? Magari! Ma arrivare fino a 40 anni ed essere come lui ce ne vuole. Mi piace molto questa posizione, mi piace anche fare assist".


💬 Commenti