Pietro Razzini

BOLOGNA - “Il calcio è un gioco semplice: 22 uomini rincorrono un pallone per 90 minuti e alla fine la Germania vince”. L’attaccante Gary Lineker pronunciò questa frase al termine della semifinale persa dall’Inghilterra ai rigori nel Mondiale del 1990. Proprio in Italia, 29 anni dopo, nella semifinale del campionato europeo Under 21, sono ancora i tedeschi a conquistare il successo. Questa volta ne fa le spese la Romania, squadra rivelazione del torneo, sconfitta con il punteggio di 4-2. Un...

REGGIO EMILIA- L’Italia vince 3-1 ma le reti di Barella, Cutrone e Chiesa realizzate contro il Belgio non bastano a ottenere la qualificazione diretta. La vittoria schiacciante della Spagna contro la Polonia regala alle furie rosse la semifinale del campionato europeo Under 21, costringendo gli azzurri ad attendere il risultato della gara tra Francia e Romania per sperare di accedere alla fase a eliminazione diretta del torneo come migliore seconda. C’è però un’ulteriore difficoltà sul cammino della nostra nazionale: il...

REGGIO EMILIA - Al gol di Dani Olmo risponde la rete di Bornauw. Poi, a un minuto dalla fine, ecco il destro di Fornals, che regala il successo agli spagnoli. Il risultato conclusivo, 2-1 per gli iberici, è forse eccessivo nei confronti di una nazionale come quella del Belgio, abile a chiudere gli spazi agli avversari cercando di ripartire in contropiede ogni volta che si aprivano degli spazi nella metà campo avversaria. In una rassegna come l’Europeo Under 21, tuttavia,...

REGGIO EMILIA- Buon sangue non mente. È di Aaron Leya Iseka, fratello dell’attaccante di proprietà del Chelsea, Michy Batshuayi, il primo gol dell’ Europeo Under 21, iniziato, tuttavia, con la sconfitta del suo Belgio. La Polonia, infatti, conquista il successo nella gara d’esordio della manifestazione con il punteggio di 3-2. Le reti, in rimonta, sono state messe a segno da Zurkowski, Bielik e Szymanski. A nulla è servita la rete di testa di Cools a 7 minuti dalla fine del...

Quagliarella e compagni si mangiano i neroverdi emiliani

REGGIO EMILIA- Giampaolo contro De Zerbi, simboli di una generazione di allenatori che amano dare una precisa impostazione di gioco alle proprie squadre, un'impronta chiara votata all'attacco. E infatti i gol non sono mancati in Sassuolo-Sampdoria: un 5-3 a favore degli ospiti che lascia pochi dubbi su quale delle due formazioni abbia interpretato il match nella maniera corretta. De Zerbi rischia Di Francesco esterno a tutta fascia con Djuricic, Boga e Berardi a completare il quartetto offensivo: i pericoli per...