Calciomercato SPAL: Semplici inizia ad essere in bilico

L’attuale posizione della SPAL non può certo fare dormire sonni tranquilli al tecnico Leonardo Semplici. L’allenatore, dopo la caduta contro il Cagliari, deve ora trovare nuovi stimoli per rilanciare i giocatori verso una vittoria che a questo punto si è fatta necessaria. La dirigenza continua a trasmettere sicurezza a tutto l’ambiente, anche se è comprensibile che in caso di altri risultati negativi qualcosa potrebbe accadere.

Simone Colombarini, patron della SPAL, attraverso i microfoni de “lospallino.com” ha parlato del ko patito in terra isolana: “Nel primo tempo non abbiamo neanche giocato male, peccato per l’euro-gol di Nainggolan così all’improvviso. Siamo stati bravi a reagire in un qualche modo, creando anche alcune occasioni per pareggiare. Ecco perché speravo di vedere una ripresa un po’ più positiva, soprattutto appena usciti dagli spogliatoi dopo l’intervallo: mi aspettavo una SPAL con più foga nel tentativo di raggiungere il pareggio. Invece nei primi venti-venticinque minuti del secondo tempo abbiamo fatto veramente poco, fino a quando il Cagliari non ha raddoppiato. Da lì in poi un sussulto c’è stato, ma era tardi per rimettere in piedi il match. Il Cagliari è riuscito nell’intento di rendere la vita complicata alla SPAL in fase di costruzione della manovra. Però le nostre opportunità per trovare la via del gol le abbiamo avute. Dovevamo fare un secondo tempo diverso“.

Il patron ha anche aggiunto: “Cos’è mancato? Non lo so, dovete chiederlo a Semplici. Io ho solo visto una SPAL in difficoltà nell’imbastire trame di gioco degne di nota e un Cagliari che quando ripartiva ci mandava in affanno. Adesso pensiamo al Napoli, poi al Milan. Gli scontri salvezza successivi avranno tempo e modo di essere preparati. Non ha senso pensarci adesso. Rimaniamo concentrati su un avversario alla volta: tutte le partite cominciano 0-0 e quindi al fischio d’inizio tutti hanno le stesse possibilità di fare punti“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *