Intervista a "Soldatino" Di Livio

“Ho grande entusiasmo per questa nuova avventura. Soprattutto per i valori che stanno alla base di un progetto nato da poco”.

Angelo Di Livio, il “soldatino” della Juventus vincitrice di tutto, quella dei Vialli e dei Ravanelli, è l’allenatore della nazionale di Poste Italiane: “Giochiamo tante partite amichevole, tutte con finalità benefiche. La squadra è composta da dipendenti. Abbiamo fatto lunghe e accurate selezioni. Quando i ragazzi vanno in campo, chiedo sempre il massimo. Come è sempre stato il mio approccio allo sport e al calcio”.

LA FIORENTINA

Nel suo passato ci sono maglie a striscia bianconere ma anche a tinta unita. Viola: “Della Fiorentina mi piace molto Castrovilli, anche se ritengo Chiesa il migliore giovane presente in questo momento in Italia. Montella è fortunato ad avere nella rosa un elemento come Ribery: il francese è un campione vero, dà l’esempio, trascina il gruppo. Non poteva essere fatta migliore scelta. Sono convinto che la squadra viola possa essere la sorpresa del campionato”.

LA JUVENTUS

E se l’obiettivo della squadra toscana potrebbe essere un posto nelle coppe europee della prossima stagione, quello della Juventus è confermarsi in Italia e tornare a vincere in Europa: “I bianconeri hanno trovato il momento giusto per far vedere il proprio valore. Vincendo a Milano contro l’Inter hanno mostrato personalità. Sarri è bravo a gestire una rosa ampia, tenendo tutti sotto pressione. Sono ancora loro i principali accreditati al successo. Tra le pretendenti, tuttavia, inserisco anche Inter e Napoli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *