Milan: Piatek rimane un punto di riferimento per Giampaolo

Da quando Marco Giampaolo si è seduto sulla panchina del Milan le cose non sono andate troppo bene fino ad arrivare a quest’ultimo periodo con una classifica più che deficitaria e con un problema importante, quello del gol. La squadra rossonera, infatti, fatica a trovare la via della rete e il bomber principe della squadra, Piatek, sembra la brutta copia di quello ammirato lo scorso anno.

Proprio il tecnico del “Diavolo” ha spiegato: “Non bisogna ragionare sull’io, ma sul noi. Ci mancano gli ultimi 20 metri, dobbiamo riempire di più l’area. Lavoriamo per non avere certe battute di arresto. Credo che l’equilibrio possa fare la differenza, in particolare nelle fasi di gioco“.

Giampaolo ha anche aggiunto: “Le sconfitte intaccano il morale dei calciatori. Chi pensa che se ne fregano si sbaglia. Abbiamo analizzato i nostri errori, ci siamo confrontati. Abbiamo messo in atto tutte quelle strategie per superare il momento difficile. Quello che ci siamo detti resta tra noi. Piatek? Il Milan non può rinunciare all’attaccante più prolifico, anche se è in difficoltà. I gol chi li fa? Giampaolo? Può stare fuori due-tre partite, non puoi rinunciare al tuo capocannoniere. Deve prendersi le sue responsabilità, i giocatori importanti devono stare in trincea“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *