Calciomercato Napoli: Lorenzo Insigne è diventato un problema

Nelle ultime uscite del Napoli il tecnico Carlo Ancelotti ha sempre avuto una costante, tenere fuori l’attaccante Lorenzo Insigne. Il capitano della formazione partenopea, in tribuna anche in occasione della sfida di Champions League in casa del Genk, aspetta il suo momento anche se forse all’interno dello spogliatoio qualcosa potrebbe essersi incrinato.

Ancelotti, parlando del suo giocatore e motivando la scelta fatta in Belgio aveva chiarito: “E’ andato in tribuna perché poco brillante e non pronto“. Antonio Insigne, fratello del giocatore partenopeo, ha lanciato alcune dichiarazioni che potrebbero essere come benzina gettata sul fuoco: “Nemmeno le palle di dire la verità… un gol o un assist ogni 63 minuti… giusto è poco brillante“.

Poi, dopo lo sfogo avuto sul proprio profilo Instagram, il fratello del giocatore del Napoli ha aggiunto: “Su Instagram è stato uno sfogo del momento da parte mia. Penso che nessuno si sarebbe aspettato questa esclusione. La verità non la so nemmeno io, mio fratello non ha dato spiegazioni e ci ha detto che è una scelta tecnica. Il mio sfogo è dato dal fatto che non credo sia una situazione di poca brillantezza. I dati ci dicono che fa un gol o un assist ogni 63 minuti. Il mio non è un voler puntare il dito contro nessuno: si è trattato solamente di un mio sfogo. Lorenzo ha sempre detto che è a disposizione della squadra e cerca di dare il massimo in ogni ruolo in cui viene impiegato. Ogni anno si parte sempre con i migliori presupposti, mio fratello sogna sempre di vincere lo scudetto con questa maglia. Lui non ha nessuna intenzione o voglia di andarsene perché è tifoso del Napoli, nella sua testa non c’è mai stata questa cosa“.

Commenti

  • Memoriazzurra

    Ancelotti ha perfettamente ragione. Lorenzo Insigne è diventato, da un pezzo, la rovina del Napoli e se ne deve andare quanto prima, possibilmente già a gennaio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *