Calciomercato Milan: Leao fenomeno ma deve giocare

Rafael Leao, attaccante di qualità che il Milan ha acquistato in estate, con il gol segnato in slalom contro la Fiorentina ha dimostrato a tutti gli addetti ai lavori di avere le qualità per emergere. Il ragazzino terribile dopo un inizio in sordina sta ora cercando di ‘prendersi’ il Milan come in passato hanno fatto altri grandi campioni brasiliani.

L’attaccante rossonero ha dichiarato: “Cosa ho imparato di italiano? Prego, grazie, non mollare. La mia esultanza è per mio papà che chiamo quando faccio goal se non riesce a vedere la partita. Dopo il mio primo gol in Italia ho chiamato papà. Era contento ed emozionato, ha iniziato a piangere. Mi ha visto crescere e ha lavorato molto perché io potessi giocare qui e quindi era molto contento per il mio primo gol“.

Il giocatore ha anche aggiunto: “Il gol segnato alla Fiorentina? È stato un momento di fantasia, non avevo nulla da perdere. Ho cercato di fare quello che ho fatto, uno contro uno, ed è successo. È stata una giocata istintiva, di fantasia. Giocatori preferiti? Kaká, Ronaldinho, Pato, Robinho, Maldini. Lui mi ha chiamato, abbiamo parlato ed è stato importante per convincermi a venire qui. Mi ha parlato del progetto e da quella telefonata di Maldini non ho avuto bisogno di altro per accettare. Kakà è il mio idolo, era un giocatore molto forte, molto rapido e veloce, segnava molti gol per la posizione in cui giocava, è stato un idolo nel Milan e sono contento di stare qui a rappresentare la squadra dove ha giocato un grande come lui“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *