Champions League: Atalanta-Shakhtar Donetsk 1-2, Dea beffata al 95'

L’Atalanta di Gian Piero Gasperini non riesce a fare i suoi primi punti in Champions League. Dopo l’esordio da dimenticare con la Dinamo Zagabria gli orobici sono caduti anche tra le mura amiche contro un ostico Shakhtar Donetsk. E pensare che i nerazzurri erano partiti all’attacco trovando un rigore al 16′.

Ilicic però tradisce fallendo l’appuntamento con il gol. L’Atalanta non si scompone e ricominciare a giocare fino a mettere a segno la sua prima rete in Champions League al 28′ con Duvan Zapata. La squadra non regge e al 41′ arriva il pareggio di Junior Moraes che ristabilisce l’equilibrio.

L’Atalanta continua a crederci, ma il risultato non cambia più fino al 95′ quando arriva la clamorosa rete di Solomon. L’1-2 fa male alla “Dea” che a questo punto vede compromesso il proprio cammino verso una possibile qualificazione agli ottavi di finale. Prossimo match per la squadra del Gasp contro la super potenza Manchester City.

IL TABELLINO
ATALANTA-SHAKHTAR DONETSK 1-2
Marcatori: 28′ Zapata (A), 41′ Junior Moraes (S), 95′ Solomon (S)
Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Palomino, Masiello (23′ st Muriel); Hateboer (12′ st Gosens), de Roon, Pasalic, Castagne; Gomez; Ilicic (12′ st Malinovskyi), Zapata. A disp.: Sportiello, Kjaer, Freuler, Djimsiti. All.: Gasperini
Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov; Bolbat (48′ st Dodò), Kryvtsov, Matviyenko, Ismaily; Stepanenko, Alan Patrick (24′ st Solomon); Marlos (41′ st Konoplyanka), Kovalenko, Taison; Junior Moraes. A disp.: Schevchenko, Marcos Antonio, Dentinho, Bondar. All.: Luis Castro
Ammoniti: Kryvtsov, Stepanenko, Junior Moraes, Bolbat (S); Ilicic, de Roon, Toloi, Malinovskyi (A)
Espulsi: Nessuno
Arbitro: Stieler (Germania)
Note: 16′ Pyatov (S) respinge un rigore a Ilicic (A)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *