Neymar-Barcellona si fa: PSG apre alla cessione

Neymar via dal Paris Saint-Germain dopo appena due stagioni? Ebbene si. L’attaccante brasiliano, pagato all’epoca la bellezza di 222 milioni di euro, viste le due annata non proprio trascendentali, sarebbe finito sul banco degli imputati tanto che il proprietario del club parigino, Nasser Al-Khelaifi alcune settimane fa aveva indirettamente parlato della sua cessione.

Ora per l’attaccante sudamericano ecco arrivare la conferma e, di fatto, un’apertura totale ad un suo possibile ritorno al Barcellona. Il nuovo Direttore sportivo del PSG, Leonardo, ha parlato proprio del connazionale spiegando il motivo del suo mancato arrivo al ritiro: “Ha preso impegni per il suo istituto e uno sponsor. Ma queste non erano date concordate col club. Ha giocato la sua ultima partita il 6 giugno. Le vacanze erano fino fino all’8 luglio. E non si è presentato“.

Il dirigente ha anche aggiunto: “Ho parlato con lui, ma non voglio raccontare tutti i dettagli della conversazione. Ho anche parlato col suo entourage. La posizione è chiara da parte di tutti. Ma solo una cosa è concreta a oggi: lui ha ancora tre anni di contratto con noi. E non avendo ricevuto offerte non possiamo discutere di nulla. La volontà di andarsene? Ci sono casi simili in altri club, dove i giocatori vogliono lasciare il club. Nel caso di Neymar che è in ritardo alla ripresa degli allenamenti la colpa è sua e ci saranno provvedimenti interni. Ad ora non abbiamo ricevuto offerte. Ma abbiamo avuto contatti molto superficiali con il Barcellona“.

Leonardo ha anche aggiunto alcune spiegazioni in merito alla situazione relativa alla presunta trattativa con i blaugrana: “Al Barcellona dicono che vorrebbero acquistarlo ma che noi non vogliamo venderlo. L’ha detto il presidente Bartomeu, ma non abbiamo visto realmente il Barcellona nella veste di compratore. Condizioni per la cessione? Bisogna parlare e negoziare, tutto qui. Neymar può lasciare il PSG, se arriva un’offerta che conviene a tutti. Ma a oggi non sappiamo chi lo vuole e a quale prezzo. Tutto questo non può ovviamente essere deciso in un giorno. Il PSG vuole fare affidamento sui giocatori che vogliono rimanere e costruire qualcosa di grande. Non abbiamo bisogno di giocatori che rimangono per farci un favore“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *