Europa League: Valencia-Arsenal 2-4, Aubameyang tripletta

I Gunners raggiungono la finale. Lacazette completa la festa inglese

L’Arsenal è in finale. I “Gunners” non hanno mai avuto troppe difficoltà contro il Valencia, squadra sicuramente da rispettare, ma che nel doppio confronto ha messo in luce molti problemi a livello difensivo. Basti pensare che dopo il successo inglese dell’andata per 3-1 per gli spagnoli è arrivato il ko anche in casa per 2-4.

A fare la differenza sono stati senza ombra di dubbio gli attaccanti visto che in terra iberica il grande protagonista è stato Pierre-Emerick Aubameyang. Il giocatore ex Borussia Dortmund è andato in gol dopo 17′ pareggiando il momentaneo vantaggio del Valencia arrivato sei minuti prima con Gameiro.

L’Arsenal si porta avanti al 50′ con Lacazette. I padroni di casa riescono a pareggiare otto minuti dopo ancora con Gameiro, poi, però si scatena ancora Aubameyang che segna due reti al 69′ e all’89’ chiudendo di fatto i conti a portando i suoi alla finalissima, ma apparsa veramente in discussione. Al “Mestalla” è festa inglese.

IL TABELLINO
VALENCIA-ARSENAL 2-4
Marcatori: 11′ Gameiro (V), 17′ Aubameyang (A), 50′ Lacazette (A), 58′ Gameiro (V), 69′ Aubameyang (A), 89′ Aubameyang (A)
VALENCIA (4-4-2): Neto; Piccini (56′ Soler), Gabriel, Garay, Gayà; Coquelin, Parejo, Wass, Gonçalo Guedes (71′ Torres); Gameiro, Rodrigo (72′ Santi Mina). A disposizione: Domenech, Roncaglia, Soler, Diakhaby, Lato, Torres, Santi Mina. Allenatore: Marcelino.
ARSENAL (3-4-1-2): Cech; Monreal, Sokratis Papastathopoulos, Koscielny; Maitland-Niles, Torreira (80′ Guendouzi), Xhaka, Kolasinac (71′ Mustafi); Ozil (62′ Mkhitaryan), Aubameyang; Lacazette. A disposizione: Leno, Elneny, Mkhitaryan, Iwobi, Mustafi, Guendouzi, Nketiah. Allenatore: Unai Emery.
Ammonizioni: Garay, Gaya (V), Ozil (A)
Espulsi: nessuno
Arbitro: Danny Makkelie (NED)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *