Cagliari: Cragno non vede ancora la salvezza

Il Cagliari sta costruendo la propria salvezza a suon di vittorie, alcune delle quali anche inaspettate, ma che possono dare garanzie per il futuro con un certo anticipo sulla fine del campionato. A guardare alle prossime partite con attenzione, oltre al tecnico Rolando Maran, è il portiere Alessio Cragno, protagonista in positivo della stagione e uomo mercato della prossima estate.

Proprio l’estremo difensore degli isolani ha fatto alcune considerazioni: “La parata su Petagna? All’andata mi ero trovato in una situazione simile con Antenucci, ma quella volta non era andata così bene per me. Attaccare la palla quando è possibile è un lavoro che svolgiamo durante la settimana con mister Brambilla. Sono contento, ma quel che importava era portare a casa una vittoria fondamentale. Il rigore? Mi sono disperato perché ho toccato appena il pallone col piede, bastava un altro po’ per respingerlo“.

Cragno ha anche aggiunto: “Vincere con la Spal era troppo importante, adesso possiamo affrontare le restanti partite con più tranquillità, anche se mancano ancora punti alla salvezza matematica. Domenica a Torino affrontiamo una squadra in forma, non ci saranno Belotti e Iago Falque però ci saranno altri giocatori di spessore. Dobbiamo fare vedere di essere migliorati dal punto di vista mentale e ripetere la buona prestazione di domenica scorsa, indipendentemente dall’avversario“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *