Europa League: Inter-Eintracht 0-1, Jovic elimina i nerazzurri

Un’Inter irriconoscibile dice clamorosamente addio all’Europa League. La qualificazione, che all’andata in terra tedesca sembrava all’appannaggio dei nerazzurri, ha invece cambiato direzione proprio a “San Siro”. LA squadra di Luciano Spalletti è stata assente ingiustificata regalando i quarti di finale del torneo agli avversari.

Eintracht Francoforte che probabilmente non si aspettava di trovarsi davanti una squadra praticamente senza motivazione e senza capacità di attaccare. La squadra di Peintinger ha iniziato forte, colpendo una traversa e poi trovando il vantaggio dopo appena sei minuti con Jovic.

Tutto nasce da un retropassaggio sbagliato di De Vrij che permette a Jovic di superare con un pallonetto un incolpevole Handanovic. I tedeschi sono assoluti padroni della gara e solo l’estremo difensore interista tiene a galla i suoi anche se alla fine i suoi sforzi servono a poco dato che il risultato non cambierà più. L’Inter dice addio all’Europa League.

IL TABELLINO
INTER-EINTRACHT FRANCOFORTE 0-1 (0-0 andata)
Marcatori: 6′ Jovic (E)
Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Cedric (17′ st Ranocchia); Vecino, Borja Valero (28′ st Esposito); Politano (35′ st Merola), Candreva, Perisic; Keita. A disp.: Padelli, Zappa, Schirò, Brozovic. All.: Spalletti
Eintracht Francoforte (3-4-1-2): Trapp; Hinteregger, Hasebe, N’Dicka; Da Costa, Rode (44′ st Paciencia), Willems (28′ st Stendera), Kostic; Gacinovic (14′ st De Guzman); Haller, Jovic. A disp.: Ronnow, Falette, Tawatha, Russ. All.: Peintinger (Hutter squalificato)
Ammoniti: D’Ambrosio (I), Borja Valero (I), Haller (E), Rode (E), Paciencia (E), Skriniar (I)
Espulsi: nessuno
Arbitro: Hategan (Romania)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *