Champions League, Ottavi: Porto-Roma 3-1, tragico finale per i giallorossi

Una serata drammatica. E’ questo quanto si è compiuto allo stadio “do Dragao” di Porto in una notte di Champions League che ha visto la Roma uscire clamorosamente dagli ottavi di finale della Champions League. La squadra giallorossa ha tenuto il confronto con gli avversari fino a quasi tutto il secondo tempo supplementare per poi cadere in una sciocca ingenuità per una eliminazione fa molto male.

Andando con ordine, però, va detto che i Capitolini sono scesi in campo con la volontà di andare avanti anche se il vantaggio del Porto, arrivato dopo ventisette minuti con Soares per la squadra di Di Francesco sembrava che le cose si facessero decisamente in salita.

La Roma, però, usufrisce di un penalty che capitan De Rossi trasforma dieci minuti dopo. Nella ripresa arriva il nuovo vantaggio del Porto con Marega che riequilibra i conti segnando al 52′. A questo punto si va ai supplementari e Dzeko si divora due occasioni. Poi a pochi minuti dal finale del secondo tempo supplementare una sciocchezza di Florenzi (trattenuta in area su Fernando) regala il rigore (assegnato dopo verifica al VAR) che Telles non fallisce. Roma a casa e Porto avanti.

IL TABELLINO
PORTO-ROMA 3-1 (Andata, Roma-Porto 2-1)
Marcatori: 26′ Tiquinho Soares (P), 37′ (rig) De Rossi (R), 52′ Marega (P), 116′ (rig.) Telles (P).
Porto (4-3-3): Casillas; Militao (13′ pts Pereira), Felipe, Pepe, Alex Telles; Otavio (3′ pts Hernani), Danilo, Herrera; Corona (68′ Brahimi), Marega, Soares (33′ st Fernando). All.: Conceicao.
Roma (3-4-3): Olsen; Juan Jesus, Manolas, Marcano (31′ st Cristante); Karsdorp (10′ st Florenzi), De Rossi (48′ pt Pellegrini 3′ pts Schick), Nzonzi, Kolarov; Zaniolo, Dzeko, Perotti. All.: Di Francesco.
Ammoniti: Herrera, Danilo, Pepe, Telles (P); Zaniolo, Karsdorp, Dzeko, Pellegrini, Florenzi (R)
Espulsi: nessuno
Arbitro: Cakir (Turchia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *