Gianluca Vialli: il campione di Sampdoria e Juventus verso la Nazionale

Gianluca Vialli, ex allenatore di calcio e soprattutto ex calciatore, è uno dei nomi che maggiormente donano ricordi piacevoli a livello calcistico. Nato a Cremona il 9 luglio del 1964, ai tempi della Sampdoria, con il ‘gemello’ Roberto Mancini, riuscì a fare cose straordinarie regalando alla Sampdoria uno scudetto storico.

Lui, tra i migliori centravanti degli anni ’80 e ’90, rientra nella ristretta cerchia dei calciatori che hanno vinto tutte e tre le principali competizioni UEFA per club, Coppa dei Campioni, Coppa Uefa e Coppa delle Coppe. Vialli ha avuto un rapporto molto importante con la maglia azzurra visto che tra il 1983 e il 1986 ha indossato quella dell’Italia Under-21 totalizzando 21 presenze con 11 reti all’attivo.

Con la Nazionale maggiore, invece, 59 gettoni di presenza (nel periodo 1985-1992) con 16 gol segnati. Ora per Gianluca potrebbe essere arrivato il momento di tornare in azzurro. Secondo alcuni, infatti, l’ex attaccante potrebbe essere nei piani del Commissario tecnico dell’Italia Mancini. I due sono legati da una grande amicizia e Vialli potrebbe essere l’uomo giusto per dare ulteriore sostanza a questo nuovo corso azzurro.

I due, che con la maglia della Sampdoria, hanno giocato insieme ben duecentoventidue partite, potrebbero quindi ritrovarsi in un contesto decisamente importante. A lanciare l’idea di ricomporre in Nazionale la coppia blucerchiata è stato il presidente Gabriele Gravina. Per il momento si tratta di un pensiero, ma Vialli sta valutando la proposta.

Vialli ha conquistato una Coppa dei Campioni con la maglia della Juventus, che gli ha poi portato anche una coppa Uefa. Inoltre l’attaccante ha vinto due Campionati con Sampdoria e Juventus, quattro coppe Italia (3 con la Sampdoria e 1 con la Juventus), 2 Supercoppe italiane con Sampdoria e Juventus. Inoltre sono arrivate 2 Coppe delle Coppe con Sampdoria e Chelsea, 1 Supercoppa Europea con il Chelsea, 1 coppa di Lega inglese con il Chelsea e 1 coppa d’Inghilterra sempre con i “Blues”. Insomma Vialli si merita tutti gli onori del caso e anche una nuova ‘chiamata’ in azzurro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *