Bologna: Poli sa che è necessario lavorare con attenzione

La situazione del Bologna non è certo delle migliori, con il tecnico Filippo Inzaghi che rischia la panchina. La situazione è complicata visto che oggi, in caso di altra caduta contro il Napoli, potrebbe arrivare un esonero a questo punto inaspettato.

Intanto il centrocampista del Bologna Andrea Poli ha ammesso: “Ci aspettavamo sicuramente di più contro una squadra più forte di noi contro la quale volevamo far bene nell’ultima partita in casa dell’anno, e purtroppo è andata male. Ciò che sta succedendo è sotto l’occhio di tutti: la squadra fa fatica a raccogliere punti. Lotta, si impegna e l’atteggiamento è quello giusto ma si ha la sensazione che manchi sempre quel qualcosa per portare l’asticella delle partite dalla nostra parte. Mi sento di dire che i fischi son meritati perchè abbiamo 13 punti, quindi ce li meritiamo“.

L’ex centrocampista del Milan ha anche aggiunto: “Ciò di cui sono sicuro, però, è che questo Bologna lotterà fino alla fine e non mollerà un centimetro fino all’ultimo minuto di questo campionato per evitare la retrocessione, che sarebbe un risultato catastrofico. Il mister? Parlare di queste situazioni adesso è improduttivo: l’unica cosa che dobbiamo fare è stare zitti, pedalare e continuare a lavorare all’interno di un ambiente che ce l’ha sempre lasciato fare al meglio“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *