Sampdoria: Audero erede di Buffon, ma con un suo stile

Uno dei portieri più interessanti della nuova Serie A è sicuramente Emil Audero, che è arrivato in estate dalla Juventus. Il ragazzo sta via via maturando dando dimostrazione di grande affidabilità anche se per lui il campionato è ancora tutto da scoprire.

Il ragazzo, però, ha dalla sua la crescita sportiva vissuta al fianco di un grande numero uno come Gianluigi Buffon. E proprio di questo l’attuale portiere della Sampdoria ha parlato: “Il salto di categoria è stato notevole. La differenza tra A e B è tanta, purtroppo. L’ho affrontato con la voglia di metterci la concentrazione massima. Poi anche di fronte a certi numeri bisogna fare la tara. Alla fine uno para, però una buona percentuale di quegli interventi è merito della squadra. Se non si subisce gol è perché si è messi bene in campo. Ognuno ci mette il suo. Il mio mestiere è parare. Certo l’inizio di campionato è stato ottimo. Per me e anche per la Sampdoria“.

Audero ha poi precisato: “Dopo le partite non riesco a dormire. Arrivo a casa e mi rivedo le partite. E’ vero, sono molto autocritico. Come tutti i portieri ho un mio stile. Avendo avuto la fortuna di allenarmi per tanto tempo con Buffon, è normale che abbia cercato di assorbirlo, di fotocopiarlo. Per i modelli non esistono. Alla fine il modo di stare in porta è solo tuo“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *