Nazionale: Mancini-Ancelotti per l'Italia, è ancora corsa a due

La Nazionale italiana è alla ricerca di un nuovo Commissario tecnico, un nome capace di riqualificare il calcio di casa nostra oltre confine. Ovvio che non dipenda tutto dal nome che siederà sulla prestigiosa panchina, ma è anche vero che il carisma e l’esperienza potranno dare una grande mano a tutti i giocatori che in futuro indosseranno la maglia azzurra.

Sull’ipotesi di Carlo Ancelotti, quale possibile alternativa a Roberto Mancini, è intervenuto il Commissario della Figc che ha spiegato: “Il 20 maggio sceglieremo il profilo giusto. Carlo Ancelotti? La verità è che l’incontro con lui è stato quasi occasionale. So che ha un problema familiare abbastanza pesante, è a Roma per questo. In nome dell’amicizia con Alessandro Costacurta c’è stato un incontro sulle possibilità future, ma come altri tanti tecnici Ancelotti è ancora sotto contratto con delle società“.

Lo stesso Roberto Fabbricini ha poi aggiunto: “Se non Ancelotti, ci affideremo comunque ad un grande nome? Certo, non sarà un carneade qualunque. Nessuno può rifiutare la carica di ct. La panchina azzurra resta sempre l’obiettivo di tanti allenatori nostrani. Al momento è impossibile stilare una graduatoria. Chiunque verrà, sarà un profilo adatto e pronto a rilanciare il nostro movimento in breve tempo“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *