Chelsea: Conte pronto a restare a lungo

Antonio Conte, nell’occhio del ciclone per la posizione in Premier League del suo Chelsea, ha lanciato un messaggio alla società e al proprietario il magnate russo Roman Abramovich. “Penso che continui a lavorare con un manager o un allenatore non a causa di ciò che ottiene in una stagione, ma perché ti fidi di lui. Allora costruisci qualcosa con lui“, ha detto il leccese.

Ma ciò non significa che devi vincere qualcosa, perché non è semplice. Specialmente in Inghilterra, non è semplice. Nella mia visione, puoi vincere ma, allo stesso tempo, il club potrebbe non essere felice di stare con te, per questo è giusto mandare via l’allenatore. Allo stesso tempo, puoi fidarti di un allenatore e del suo lavoro e continuare con lui anche se non vinci, e provare a costruire qualcosa di importante“, ha proseguito lo stesso Conte.

Parole che il manager ha forse pronunciato pensando a quanto accadde in passato a un altro allenatore italiano: Roberto Di Matteo, infatti, vinse incredibilmente la Champions League nella stagione 2011-2012 superando ai calci di rigore nella finalissima di Monaco i padroni di casa del Bayern, ma all’inizio della nuova stagione, dopo una serie di risultati negativi il patron Abramovich decise di esonerarlo. Quale sarà invece il destino dell’ex C.t. azzurro?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *