Bologna: Bigon non è preoccupato dal rinnovo

Il Bologna di queste ultime stagioni ha avuto una crescita che soddisfa la dirigenza, ma almeno per il momento i risultati della classifica ancora non danno lo stesso responso. I tifosi sono delusi e vorrebbero vedere un gruppo in grado di raggiungere risultati importanti, ma Riccardo Bigon sembra avere un proprio pensiero.

Il Direttore sportivo della società felsinea, infatti, in scadenza di contratto con il club del presidente Joey Saputo, ha solo un obiettivo, quello di continuare a lavorare nell’interesse della squadra. Il dirigente degli emiliani ha spiegato: “Sono soddisfatto del percorso che stiamo facendo. Molte realtà del nostro livello sono in difficoltà o hanno dovuto cambiare l’allenatore. Se si riesce a dare regolarità al lavoro, ne ricaveremo i frutti in futuro“.

Bigon ha poi aggiunto: “La nostra storia giustamente genera aspettative diverse, ma per costruire una squadra vincente e che diverta serve tempo. A Napoli c’erano 70 milioni di fatturato nel 2009, quando sono andato via si sfioravano i 200. La strada intrapresa è quella giusta ma bisogna capire cosa significhi essere “grande” per questo club. Oltre determinate cose non si può andare. Credo che si stia rispettando la tabella di marcia e tutto quello che ha fatto Saputo in questi anni è una base clamorosa per una società del nostro livello. Possiamo avvicinare giocatori di realtà più importanti della nostra. Il momento negativo? Non siamo contenti di perdere partite e su questo dobbiamo migliorare, sappiamo che serve crescere e migliorare in tanti aspetti. Contratto in scadenza? Io non ragiono in funzione del mio contratto, vale qui come nelle altre piazze in cui sono stato. Lavoro qui come se dovessi restare dieci anni“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *