Ernesto Grillo: E' l'Anniversario del grande campione argentino

Dicono che conoscere la storia sia una cosa molto importante ed eccoci qui a raccontarne un pezzo particolarmente importante, per il calcio internazionale, ma soprattutto per il calcio argentino, perchè l’uomo di cui vogliamo parlare è quel Ernesto Grillo, rimasto nella storia del proprio paese per essere diventato campione del Sud America con la Nazionale del suo paese.

Correva l’anno 1929 e il primo Ottobre in quel di Buenos Aires veniva alla luce colui che avrebbe poi scelto la professione di giocatore di calcio. Grillo, centrocampista di qualità, dopo un breve periodo nelle giovanili del River Plate nel 1947 si trasferì all’Independiente.

Dopo due stagioni nelle giovanili del club di Avellaneda, esordì nella Primera División argentina il 24 aprile 1949, a 20 anni, in un match che vedeva come avversario il Platense. Il 26 novembre dello stesso anno Grillo segnò il primo gol contro il Chacarita Juniors: vestì la maglia dell’Independiente per la bellezza di 8 anni, dispuntando complessivamente 192 partite e segnando ben 90 gol.

Poi arrivò la parentesi italiana perchè nel 1957 firmò per il Milan. In maglia rossonera esordì l’8 settembre dello stesso anno in Lanerossi Vicenza-Milan, partita in cui segnò la rete del definitivo 1-1. Nota negativa la finale di Coppa dei Campioni del 1957-1958, persa dai rossoneri per 3-2 con il Real Madrid dopo i tempi supplementari (Grillo fu autore del secondo gol milanista).

Grillo in quell’edizione della Coppa dei Campioni segnò 6 gol in 8 partite giocate. Dopo la delusione europea il centrocampista argentino si rifece nel 1959 quando con il “Diavolo” vinse il campionato di Serie A. Con i rossoneri arrivarono complessivamente uno score di 96 gare ufficiali (79 in campionato, 5 in Coppa Italia, 11 in Coppa dei Campioni e una nella Coppa dell’Amicizia) in cui mise a segno 30 reti (19 in campionato, 3 in Coppa Italia, 6 in Coppa dei Campioni e 2 nella Coppa dell’Amicizia). Poi il ritorno in patria nel 1960 quando scelse il Boca Juniors con cui vinse 3 campionati nazionali in 6 stagioni. Il suo ritiro è datato 1966 a quasi 37 anni.

La ricorrenza del 14 Maggio è quella del 1953, relativa alla Nazionale d’Argentina, con cui segnò due gol, di cui uno definito “impossibile” per la difficoltà di realizzazione, che contribuirono a far vincere per la prima volta la selezione argentina contro l’Inghilterra. In ricordo di quel gol e di quella vittoria, il 14 maggio in Argentina si celebra il Día del Futbolista (Giorno del Calciatore). Con l’Argentina Grillo vinse il Campeonato Sudamericano de Football del 1955 disputato in Cile. Da questo non si può che arrivare a una conclusione, Grillo è stato uno dei grandi del calcio argentino e mondiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *