Le 5 candidate più accreditate alla vittoria della Champions League

I gironi della Champions League sono stati sorteggiati la scorsa settimana e di questo ormai sapete già tutto se avete letto i nostri precedenti articoli. In questi giorni in cui i campionati nazionali sono fermi per dar spazio agli impegni dell’Italia in vista degli Europei 2016 abbiamo pensato di fare una piccola analisi su quale potrebbe essere il prossimo club che alzerà la Champions League nella finale di San Siro il 28 maggio 2016. Cinque le squadre che a nostro avviso hanno più chances di arrivare fino in fondo: Barcellona, Real Madrid, Bayern Monaco, Manchester City e Paris Saint-Germain.

Barcellona

La squadra di Luis Enrique è indubbiamente la candidata più accreditata per la vittoria finale. Lo dicono i risultati della passata stagione, ma lo è d’ufficio per il sol fatto di avere tra le proprie fila un giocatore del calibro di Lionel Messi. La Pulce di Rosario è l’uomo imprescindibile per i blaugrana, ma non dobbiamo dimenticare che alle sue spalle ci sono altre 10 giocatori, più le riserve, che sono di assoluto livello. Ne sa qualcosa la Juventus di Massimiliano Allegri che pochi mesi fa a Berlino li ha affrontati nella finale di Champions. Purtroppo prestare il fianco alle ripartenze di Messi, Neymar e Suarez è praticamente un errore fatale. Il Barcellona è di diritto la candidata numero uno alla vittoria del titolo continentale, lo dicono sia gli esperti che il bookmaker Paddy Power.

Real Madrid

Il Real Madrid ha cambiato staff tecnico la scorsa estate dando il benservito a quel Carlo Ancelotti che gli aveva regalato la vittoria della storica Decima. I giocatori, Cristiano Ronaldo in primis, non l’hanno presa molto bene la decisione del presidente Florentino Perez di allontanare il proprio allenatore e di affidare la squadra all’ex tecnico del Napoli Rafa Benitez. In effetti da quanto evidenziano i media spagnoli il rapporto tra Benitez e l’asso portoghese non sembra essere idilliaco, ma con il passare dei mesi e con l’arrivo dei risultati le parti si avvicineranno per tagliare nuovi traguardi. Questa sessione estiva di mercato non ha visto il Real tra le principali società attive, anzi è sembrato piuttosto strano vedere i blancos inattivi e senza piazzare colpi sontuosi come eravamo stati abituati in passato. Soltanto l’ultimo giorno sembrava praticamente fatto il passaggio di De Gea dal Manchester United al Real per una cifra vicina ai 30 milioni di euro, ma alla fine il trasferimento non è andato a buon fine. Ancelotti ha regalato la Decima, l’esperto di coppe Benitez regalerà l’undicesima per zittire tutti i suoi detrattori?

Bayern Monaco

Pep Guardiola potrebbe essere al suo ultimo anno sulla panchina del club bavarese. L’inizio di stagione non è stato dei migliori per il Bayern che, come di consueto, regala il primo trofeo stagionale agli avversari. Quest’anno la Supercoppa di Germania il Bayern l’ha consegnata dopo la lotteria dei calci di rigore al Wolfsburg. In campionato i ragazzi di Guardiola non avranno particolari problemi ad imporre la loro forza, mentre in Europa tutto si fa più difficile. I tedeschi ogni anno sembrano essere i favoriti per la vittoria finale, ma poi quando sono lì per accedere alla finalissima vengono sbattuti fuori amaramente. Due anni fa fu il Real Madrid di Ancelotti a passeggiare su di loro, lo scorso anno il Barcellona non ebbe pietà. Sarà questo l’anno buono per rivedere il buon Pep in una finale di Champions League e magari vincerla pure?

Manchester City

Sono la società che più di tutti ha speso sul mercato in questa sessione. Un qualcosa di davvero insuperabile: ben 210 milioni di euro. indubbiamente l’anno a bocca asciutta ha pesato enormemente sulle scelte dei Cityzens di optare per un restyling completo della rosa da dare in mano a Pellegrini. Praticamente rifatto l’attacco con gli acquisti di Sterlink (69 milioni), De Bruyne (74 milioni), ma niente male anche in difesa dove è arrivato Otamendi dal Valencia per una cifra vicina record per un difensore, 45 milioni di euro. C’è da dire che il Manchester City in Europa non ha avuto mai troppa fortuna negli ultimi anni. Ai blocchi di partenza sempre considerato come tra i club favoriti, ma poi quando il gioco iniziava a farsi duro ecco la debacle che puntualmente è arrivata. Quest’anno toccherà alla Juventus riuscire ad imbrigliare sin da subito gli inglesi visto che si ritroveranno a lottare per il primato nel girone D.

Paris Saint-Germain

L’ultima, ma non di importanza e fama, è il club parigino guidato da Laurent Blanc. Non una campagna sontuosa come quella del City, ma i soldi il Paris Saint Germain li ha scuciti e come. A meritare la copertina è senza alcun dubbio quel Di Maria preso dal Manchester United per 63 milioni di euro. Con l’argentino avrà maggiori soluzioni da centrocampo in su. Interessante anche l’acquisto del giovane prospetto Kurzawa dal Monaco che andrà di fatto a prendere il posto di terzino sinistro. Altri acquisti meno di grido, ma di sostanza, sono quelli di Trapp e Stambouli. Il Paris Saint-Germain ci rendiamo conto che gioca in Francia, un campionato non certo tra i più importanti d’Europa, ma dobbiamo tener conto dei giocatori che ha in rosa. Cavani, Ibrahimovic, Di Maria e Thiago Silva devono per forza di cosa ambire alla conquista della Champions League. i parigini sono indubbiamente un gradino sotto a Barcellona, Real e Bayer, ma con un sorteggio un pelino più benevolo negli scontri ad eliminazione diretta tutto diventa davvero possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *