Europa League: pronta una montagna di milioni

La Sampdoria a meno di un miracolo dovrebbe essere l’italiana che non potrà assicurarsi neppure un centesimo dei premi previsti per la partecipazione alla prossima edizione della Europa League. Ecco perchè dopo lo 0-4 patito in casa dai blucerchiati contro il Vojvodina, il presidente Ferrero è “moderatamente” scoppiato in una reazione che ha puntato direttamente verso sul tecnico Walter Zenga.

La sola partecipazione alla iniziale fase a gironi della Europa League 2015-2016, infatti, porta nelle casse di ogni club qualcosa come 2,4 milioni di euro. Per ogni vittoria la UEFA concede 360mila euro e 120mila euro per il pareggio.

La classifica nei gironi ha a sua volta un valore, visto che le prime incassano 500mila euro mentre le seconde 250mila. Andando avanti, poi, ecco le cifre “ammesse” per le fasi a eliminazione diretta: 500mila euro per l’approdo ai sedicesimi di finale, 750mila euro per l’approdo agli ottavi, 1 milione di euro per l’arrivo ai quarti, 1,5 milioni di euro per il raggiungimento delle semifinali, 3,5 milioni alla finalista e 6,5 milioni alla vincitrice della Europa League. In totale la UEFA ha previsto 381 milioni di euro di budget complessivo. Qualcuno a Genova si starà già mordendo le mani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *