L'Italia vince ma non convince

itanzelepa10x45x_20090610_immagine_det

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La prima gara della Nazionale in Sud Africa si chiude con il successo per 4-3 sulla Nuova Zelanda. Prova poco convincente degli azzurri che vanno sotto per ben tre volte e riescono ad evitare l’onta della sconfitta grazie alle doppiette di Gilardino e Iaquinta.

La squadra è apparsa spesso fuori partita riprendendosi solo ogni volta che subiva lo svantaggio. In quel di Pretoria, la Nazionale è apparsa in difficoltà sulle palle alte, ed i due gol subiti da Smeltz e Killen lo hanno dimostrato. La gara non aveva i canoni di un’amichevole. Gli all blacks, forse perchè affrontavano i campioni del mondo, hanno dato tutto loro stessi dando filo da torcere fino al termine.

Serata da dimenticare per Amelia. Il vice Buffon incappa in una serataccia. Non esente da colpe sui primi due gol, combina poi un pasticcio provocando il rigore del 3-2 per i neozelandesi, trasformato poi da Killen.

Per fortuna in buona serata sono invece Gilardino, autore delle prime due reti azzurre, e Iaquinta, che, subentrato nella ripresa, in quattro minuti segna prima il 3-3 e poi la rete del successo finale.

E’ stato un buon allenamento“, ha commentato Lippi a fine gara. Da lunedì però si fa sul serio. La Confederation Cup inizia e l’Italia, sempre a Pretoria, affronterà gli Stati Uniti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *