Serie A

Gonzalo Rodriguez, pilastro difensivo della Fiorentina, non resterà in maglia viola. Appare questo il futuro del calciatore, soprattutto dopo le ultimissime dichiarazioni del suo procuratore. "Non c'è accordo, la Fiorentina non si è mossa di un centimetro dall’offerta della settimana scorsa non riconoscendo i meriti di Gonzalo per ciò ha fatto per questo club. A queste condizioni non rinnoveremo", ha detto Josè Raul Iglesias. Con queste parole l'agente del calciatore ex Villarreal ha decretato lo status del suo assistito che, come è noto, è seguito da molte società europee. Dunque la dirigenza "Gigliata" non sembra avere nessuna intenzione di assecondare il desiderio del calciatore. "Volevamo dare la precedenza ai viola, ma a questo punto il club ci obbliga a parlare anche con altri. Per me è stata una sorpresa. Gonzalo preferirebbe restare alla Fiorentina, non chiede un euro in più, accetterebbe le condizioni del contratto in essere. La Fiorentina non lo considera economicamente importante", ha aggiunto il procuratore dell'argentino.

Il Milan sta facendo una stagione decisamente sopra le righe e il merito, oltre che di un ottimo allenatore come Vincenzo Montella, è di un gruppo di giovani emergenti capaci di non mollare mai. L'exploit di Locatelli capace di segnare gol decisivi è solo un petalo di una rosa che sta sbocciando. I giocatori italiani del "Diavolo" cominciano ad interessare a molti club anche se il presidente Silvio Berlusconi ha fatto intendere che la società non si priverà dei suoi migliori talenti: "Ci sono arrivate delle richieste per Donnarumma, De Sciglio e Romagnoli. Ma abbiamo detto no perché è su questi giovani che il Milan vuole costruire il suo futuro di vittorie". Proprio Donnarumma è il pezzo da novanta della squadra che, secondo i rumors di mercato, potrebbe dire addio a Milanello. Il ragazzo sarebbe a rischio solo perchè il suo procuratore è Mino Raiola uno che non si ferma difronte a nulla se non davanti a cifre esorbitanti.

In queste ultime settimane la Lazio di Simone Inzaghi ha fatto capire di non essere una squadra improvvisata. I biancocelesti stanno viaggiando a una media da qualificazione alla prossima Champions League, ma tra poco il tecnico sarà costretto a dire addio all'attaccante Keita Balde convocato per la Coppa d'Africa. Ecco perchè qualcuno ha parlato di un possibile ritorno sul mercato per rinforzare la rosa. Ma il Direttore sportivo laziale Igli Tare ha spiegato quelle che saranno le prossime strategie di mercato decise dal presidente Claudio Lotito: "La classifica potrebbe far cambiare i programmi nel mercato di gennaio? No, perché abbiamo solo il campionato da affrontare, la squadra è molto competitiva". "Verranno fatte delle valutazioni ma non cambierà niente. La partenza di Keita per la Coppa d’Africa farà intervenire la società? Sì, però on dimentichiamoci che abbiamo altri giocatori come Luis Alberto che non ha ancora dimostrato il suo valore, o anche Kishna che ha molte qualità. Faremo le valutazioni la momento opportuno", ha dichiarato il dirigente della Lazio.

Dopo l'eliminazione del Palermo in Coppa Italia con lo Spezia è arrivato l'esonero dell'allenatore dei rosanero De Zerbi. Il tecnico era già in bilico da tempo visto che la squadra non aveva mai dato segni di gioco o di reazioni dopo i pessimi risultati di questa prima parte di stagione. Così il presidente della società siciliana Maurizio Zamparini si è visto costretto a sollevare dall'incarico l'allenatore consegnando la squadra ad Eugenio Corini. De Zerbi, al termine della gara contro la formazione cadetta aveva dichiarato: "Quando sono arrivato sapevo che avremmo lottato per la salvezza, ma non ho mai pensato ad andare via perché voglio combattere anche se posso rischiare di bruciarmi". Zamparini, dal canto suo, ad esonero già annunciato, ha dichiarato: "De Zerbi ha schierato una squadra con tante riserve. Sono certo che lo ha fatto per farsi cacciare e, a questo punto, chiederò la risoluzione del contratto per gravi inadempienze. Sono molto deluso perché questa, più che un offesa a me, è un'offesa al pubblico di Palermo e alla sua passione".

Calciomercato

Il centrocampista del Real Madrid Isco, uno dei più interessanti metronomi in circolazione, sta continuando a fare il bene della sua squadra anche se in società non sembrano avere nessuna fretta per rinnovare il contratto al calciatore spagnolo. Isco, elemento che da tempo piace alla Juventus, sa bene di avere molto mercato e, attraverso il proprio agente, tiene monitorata la situazione internazionale. Sul calciatore ci sono le attenzioni, oltre che dei bianconeri, di società inglesi, del Paris Saint-Germain e del Bayern Monaco. Proprio Isco ha preso la parola per commentare i rumors sul proprio conto e quanto si sta dicendo sul prolungamento del contratto con le "Merengues" che continua a non arrivare. "Rinnovo? Non so niente, ancora non ne abbiamo parlato. C'è però ancora tanto tempo prima della scadenza. Per il momento dunque non ci penso, faccio il mio lavoro", ha dichiarato il centrocampista.

E' passato del tempo da quando i media parlarono di un possibile "contatto" tra l'attaccante argentino Lionel Messi e l'Inter. Allora a capo della società nerazzurra c'era il presidente Massimo Moratti. Ora, a distanza di anni, torna d'attualità la notizia di mercato che potrebbe vedere il trasferimento a Milano del calciatore più forte del mondo. Il merito potrebbe essere tutto dei cinesi del Suning, un gruppo che a livello economico non teme nessuno e che potrebbe quindi dare l'assalto alla "Pulce". Marco Tronchetti Provera ha personalmente aperto a quello che potrebbe essere l'acquisto più costoso dell'intera storia del calcio: "Il sogno è sempre uno e sempre lo stesso: veder giocare Messi con la maglia nerazzurra". Il Ceo del gruppo Pirelli ha sottolineato: "Io guardo sempre alla vita con fiducia e so che a volte i sogni si avverano". Messi che veste la maglia del Barcellona da sempre, ha un contratto in scadenza a giugno 2018, con un rinnovo che ancora non arriva. E così l'Inter ci starebbe facendo un pensierino. L'argentino piace anche al Manchester City, ma Messi sogna di chiudere la carriera in patria al Newell's Old Boy.

Il Milan che continua a vincere e ad essere sempre più vicino alla Juventus ormai non è più una sorpresa. Il club così si guarda attorno alla ricerca di qualche "regalo" per il tecnico Vincenzo Montella. La rosa rossonera ha bisogno di qualche rinforzo, in particolare in mediana, e il nome che rimane nel mirino è quello di Milan Badelj. Il calciatore di proprietà della Fiorentina è da tempo in rotta con la società ed ora che sembra essere in discussione anche il tecnico Paulo Sousa ecco che il futuro del centrocampista appare essere sempre più lontano dallo stadio "Franchi" di Firenze. "Si parla di molte squadre interessate a Badelj, ma ho promesso al Milan che non parliamo con alcun club prima di gennaio. Non sappiamo se la Fiorentina lo voglia vendere a gennaio oppure no", ha dichiarato il procuratore del calciatore Dejan Joksimovic. Le parole dell'agente sanno di addio anticipato anche se la Fiorentina potrebbe decidere di avvalersi delle qualità di Badelj almeno fino al termine della stagione. Tra un mese, alla riapertura del mercato, ne sapremo di più.

In casa Napoli, nonostante i continui progressi fisici dell'attaccante polacco Milik (che sta letteralmente bruciando le tappe), il pensiero va al mercato di riparazione del prossimo mese di gennaio. La società, visto il deludente apporto alla squadra da parte di Manolo Gabbiadini, starebbe cercando una valida alternativa. Il presidente Aurelio De Laurentiis sta sondando diverse piste a cominciare da alcune tutte italiane. In Serie A, infatti, il numero uno partenopeo starebbe tenendo sotto osservazione il talento emergente del Palermo Nestorovski e l'ormai consolidata punta della Sampdoria Muriel. Ma arrivare ai due non sembra così semplice soprattutto perchè le due società hanno bisogno dei gol dei due giocatori per raggiungere la salvezza. Intanto arrivano notizie negative anche sul fronte inglese. Aleksandar Mitrovic, attaccante del Newcastle, seguito proprio dal Napoli e a questi accostato da molti rumors di mercato, ha dichiarato: "Non so nulla di queste voci. E' sempre bello quando i grandi club si interessano a te, ma ora sono a Newcastle e penso solo a tornare in Premier League. Siamo in buona forma e in questo momenti sto pensando solo alla squadra e a segnare gol".

Estero

In casa Paris Saint-Germain permane il dubbio legato al futuro del centrocampista italiano Marco Verratti. Nelle passate settimane c'è stato chi ha parlato di un possibile addio del giocatore alla formazione parigina, un addio dettato dalla voglia di cambiare, ma anche dalla difficoltà della squadra di rinnovare il proprio parco giocatori dopo l'addio di Zlatan Ibrahimovic. Ma il club di proprietario del petroliere arabo Nasser Al-Khelaifi non sembra avere nessuna intenzione di lasciar partire il talento del proprio centrocampo. Intanto a frenare gli entusiasmi dei corteggiatori di Verratti ci ha pensato anche l'allenatore della squadra Unay Emery. "Verratti deve iniziare a guardare anche verso la porta avversaria. Il suo record è di due goal in campionato e il mio obiettivo è quello di migliorarlo sotto questo aspetto. Non lo lasceremo andare anche se è un giocatore ambito. Con Marquinhos è la giovane anima del Paris Saint-Germain", queste le parole del tecnico del Psg.

Il giorno dopo la tragedia che ha visto lo schianto dell'aereo che trasportava la squadra brasiliana del Chapecoense, e tutta la sua delegazione fatta di dirigenti, oltre che dei tanti giornalisti al seguito, arrivano notizie sui pochi superstiti allo schianto. I tre calciatori usciti vivi dalle lamiere del velivolo non sono in buone condizioni. L'estremo difensore di riserva della squadra, Jackson Follmann, ha perso la gamba destra così come spiegato dal consigliere del club brasiliano Gelson Dalla Costa in conferenza stampa. Notizie preoccupanti anche per il difensore Alan Ruschel, che ha riportato la frattura della decima vertebra e una lesione spinale e rischia la paralisi. Il brasiliano ai soccorritori ha avuto la forza di dire: "La mia famiglia, i miei amici, dove sono?". Parole che fanno venire la pelle d'oca e che raccontano in un frammento la tragedia di quanto accaduto. Infine il bollettino medico per l'altro giocatore sopravvissuto, Neto, parla di un trauma cerebrale e fratture esposte degli arti: le sue condizioni sono gravi, ma al momento stabili. Neto è stato trovato nella fusoliera così come raccontato da un volontario a "Tele Medelin". "Un poliziotto ha sentito le sue grida di aiuto, e quando siamo arrivati lo abbiamo trovato", ha detto il soccorritore. Gli altri tre superstiti sono il giornalista Rafael Henezl, la hostess Ximena Suarez e l'assistente di volo Erwin Tumiri. Quest'ultimo ha raccontato gli attimi dello schianto: "Mi sono salvato perché ho seguito il protocollo di emergenza. Mi sono sistemato una valigia tra le gambe e poi mi sono messo in posizione fetale".

Emergono nuove indiscrezioni sull'aereo precipitato nei pressi di Medellin che ha visto cancellare in un colpo solo l'intera squadra brasiliana della Chapecoense. Secondo le indiscrezioni delle ultime ore emerge che il velivolo era costantemente utilizzato dalle nazionali, in occasione dei match per le sfide di qualificazione ai Mondiali 2018. Sull'aereo, un BAE-146 della Lamia, sono già spuntate alcune indiscrezioni che confermano il suo costante utilizzo anche da parte di altre squadre di calcio.  Lo stesso aereo solo alcuni giorni fa aveva avuto a bordo l'intera Nazionale di Argentina di Lionel Messi che era andata a giocare la sfida di qualificazione mondiale contro il Brasile. L’edizione online del quotidiano spagnolo "Marca" ha pubblicato uno scatto che immortalava Javier Mascherano e lo stesso Leo Messi in compagnia dei due piloti, in occasione del volo di pochi giorni fa. Il mezzo dunque era ritenuto particolarmente affidabile. Sull'aereo, inoltre, aveva volato anche la Nazionale venezuelana, così come riportato da "El Colombiano". A darne conferma Juan Carlos de la Cuesta, presidente dell’Atletico Nacional, squadra che avrebbe dovuto affrontare il Chapecoense: "Si tratta di una società seria che avevamo già utilizzato in passato".

Il club brasiliano del Chapecoense si stava recando in Colombia per la finale di Coppa Sudamericana, ma un tragico incidente aereo ha fatto si che la bella favola della piccola squadra, diventata grande, non si sia potuta concludere con un lieto fine. La squadra, dopo aver battuto gli argentini del San Lorenzo allo stadio Chapeco in Brasile, avrebbe incontrato l’Atlético Nacional per giocarsi il trofeo continentale. Claudio Winck, giocatore della squadra scampato alla tragedia aerea perchè non convocato, ha dichiarato: "Tutti i ragazzi erano felicissimi alla partenza, andavano a giocarsi la finale". E a salvarsi, oltre a Winck, grazie ad uno strano scherzo del destino, è stato anche Matheus Saroli, figlio dell'allenatore della Chapecoense Caio Junior (vero nome Luis Carlos Saroli). A salvare Matheus un singolare imprevisto che lo stesso ragazzo ha raccontato sul proprio profilo Facebook: "Ero a San Paolo oggi, non ho viaggiato perché ho scordato il passaporto". In Brasile sono stati decretati tre giorni di lutto nazionale.

Gossip

Rita Sahatciu Ora, nata a Pristina il 26 Novembre 1990, nel Kosovo jugoslavo, è la modella albanese naturalizzata britannica che è balzata alle cronache per la presenza prorompente nella nuova pubblicità di intimo del marchio internazionale "Tezenis". Dallo scorso 29 agosto 2015 la cantante e attrice è stata impegnata come giudice della dodicesima stagione di X Factor. Il 6 novembre dello stesso anno il gruppo Sigma ha pubblicato il singolo "Coming Home" con la partecipazione vocale proprio di Rita Ora. La bellissima Rita lo scorso 11 dicembre è stata ospite in Italia su "Rai 1" nel programma "Andrea Bocelli - Il mio cinema", in cui ha duettato proprio con Andrea Bocelli nel brano "What Child Is This". La bella Rita Ora è stata sentimentalmente legata al cantante Bruno Mars e a Calvin Harris. La Ora ha recentemente cantato in occasione della presentazione della sua nuova linea di intimo.

Si chiama Martina Stetiarova, è stata Playmate e Miss World Bikini 2014, ed è una grande sostenitrice del Milan. Sicuramente l'avvenente ragazza sarà felicissima per il buon momento che sta attraversando il gruppo guidato da mister Vincenzo Montella, un gruppo affamato di vittorie. La bellissima e poliedrica modella slovacca, oltre che tifosissima del Milan, fa girare la testa ai suoi tantissimi fans. Italiana d'adozione la Stetiarova ha Vinto molti concorsi di bellezza internazionali del calibro di Miss European Bikini e World Super Model 2014. Martina è stata la coniglietta di Playboy Slovacchia per il numero di gennaio 2016, come dichiarato nell'intervista esclusiva a melty: "Nel mio paese natale ho partecipato al reality show La Fattoria nel 2012 e quindi a fiction e programmi tv, in quest'ultimo caso come ospite dopo aver vinto concorsi di bellezza nazionali e internazionali". La bella indossatrice slovacca in patria è poi nota per aver suonato come Dj e la stessa Stetiarova ha spiegato: "Lo faccio da sette anni e da hobby è ormai diventato una professione. Ho portato la mia house commerciale anche in Italia e in Turchia, in particolare al Reina di Istanbul, come prima donna alla consolle nella storia". Per il Milan sarà sicuramente un grande orgoglio avere una tifosa come Martina.

April Summers, ex coniglietta di Playboy, ora modella e presentatrice tv in Gran Bretagna ha fatto un annuncio che nessuno si sarebbe mai aspettato. Attraverso il proprio canale Twitter la britannica ha voluto dare un clamoroso annuncio, uno speciale benvenuto a Stefano Pioli come nuovo allenatore dell'Inter. La bellissima April ha scritto: "A big welcome to Pioli as our new inter manager". Attenzione però perchè alla ex playmate è sfuggita una cosa: Pioli non è stato ufficializzato e, anzi, sembra che in queste ultime ore ad essere in pole sia Marcelino. Oltre che per il suo passato "senza veli" la Summers è nota ai più anche per essere stata la fidanzata dell'attore Sean Bean (Boromir de "Il Signore degli Anelli"), storia da anni alle spalle. Inoltre April è innamorata del nostro paese visto che in tempi non sospetti ha deciso di abbandonare la frenetica Londra per trasferirsi in Sardegna. A proposito, chissà cosa starà pensando mister Pioli.

Il centrocampista ex Juventus Paul Labile Pogba, ora al Manchester United dopo il trasferimento milionario avvenuto in estate, con la maglia dei "Red Devils" non sta rendendo molto, ma la speranza dei tifosi, di Josè Mourinho e della società è che l'ex bianconero si svegli presto. Ma il francesino terribile sembra essere già bello sveglio se si parla di donne, visto che in questi giorni è emersa la notizia di notti bollenti vissute presso il Lowry Hotel, dove il giocatore alloggia da quando si è trasferito in Inghilterra. Secondo un cliente, che sembra essere rimasto anonimo, il centrocampista francese si divertirebbe, e non poco, con la sua attuale fidanzata, la cantante africana Dencia. Il vicino di "camera", attraverso le pagine del tabloid britannico "Sun", avrebbe addirittura dichiarato: "Sembrava un film porno. Erano le 3-4 del mattino quando ho cominciato a sentire dei gemiti. Era impossibile non sentirli, urlavano senza curarsene".